ASCOLTO PSICOLOGICO

L

Lo sportello si configura come un luogo specifico di ascolto ed eventualmente, di accompagnamento all’elaborazione di strategie relazionali adeguate al miglioramento della qualità di vita.
Questo servizio è rivolto:

• Alle persone con disabilità: scoprirsi soggetto di parola, di scelta, di vita, passa attraverso la possibilità d’interrogare il particolare rapporto con il proprio mondo oggettuale e le proprie dinamiche relazionali così da favorire l’attivazione delle risorse personali.

• Alle famiglie: spesso genitori e fratelli si trovano ad affrontare piccoli e grandi problemi quotidiani in condizioni di difficoltà, di solitudine e di isolamento. Il superamento dei momenti di difficoltà passa attraverso la possibilità di raccontarsi, di interrogare la propria posizione, di elaborare strategie relazionali adeguate.

• Al personale dei Centri Diurni e a quanti impegnati nelle Relazioni d’Aiuto: per accogliere l’altro è fondamentale l’ascolto continuo delle proprie questioni, l’interrogare la propria posizione e lavorare costantemente sulla propria posizione di desidero. Per il personale dei Centri Diurni questo avviene in buona parte nei momenti formativi e durante le equipe, ma si può sentire il bisogno di approfondire alcune questioni anche a livello individuale.

Con questo servizio Anffas offre a tutti i soggetti coinvolti nella vita dei Centri Diurni -persona con disabilità, famiglia e personale – il diritto all’ascolto della parola soggettiva utile a risignificare la propria esperienza. Il servizio è disponibile su appuntamento.